Quanto dura un trasloco? Ecco quanto tempo ci vuole

Traslocare è un’operazione complessa e che naturalmente richiede tempo. Quello di cui vi renderete conto è che la preparazione, così come tutte le faccende post-trasloco, richiederanno molto tempo e in alcuni casi anche più del trasloco stesso. Ad ogni modo, le differenze sono diverse in base alla dimensione del vostro trasloco, alla distanza, ma anche a molti altri fattori.

Cerchi un modo per organizzare al meglio il tuo trasloco? Ecco qui la nostra checklist (anche in formato PDF)

Per darvi un’idea pratica di quanto tempo richieda un trasloco, divideremo il tutto in tre sezioni:

  1. Preparazione
  2. Trasloco
  3. Nuovo alloggio

Tempistiche per la preparazione del trasloco

I tempi per la preparazione variano in base alle specifiche esigenze, ma potete tenere in conto fra le 8 e le 12 ore spese nell’arco della settimana antecedente al trasloco. Attività principali: imballaggio oggetti, smontaggio mobili, scelta di cosa buttare o meno e pulizie. In aggiunta, ci sono molte altre cose da tenere in conto con maggiore anticipo (ad esempio: documentazione per il cambio di residenza) ma quelle le considereremo separatamente. Se siete in due persone ad occuparvi della preparazione, potete dividere per due il tempo indicato (e aggiungere un 10% o 20% a testa).

Durata media del trasloco

I fattori principali che impattano la durata del giorno del trasloco sono due: la distanza fra le due abitazioni e il numero di mobili da montare. Indicativamente un trasloco può durare dalle 6 alle 10 ore. Per traslochi di lunga distanza o con esigenze particolari si può arrivare addirittura e periodi dalle 12 alle 18 ore (spalmate su due giorni lavorativi). Per fare un esempio, lo smontaggio della cucina può richiedere anche solamente un’ora, ma il rimontaggio può durare come minimo dalle 2 alle 4 ore. Se abitate ad un piano alto (magari senza ascensore), è facile che si debba aggiungere circa un ora solamente per il tempo in più impiegato. Supponendo che effettuiate un trasferimento da Roma a Milano, almeno 6 sei se ne andranno solamente per il trasporto, ma anche al di la della distanza stessa, dovrete considerare anche l’accessibilità dell’abitazione (ad esempio se è possibile parcheggiare di fronte all’edificio o meno, o quanto sia la distanza a piedi per arrivare al vostro appartamento).

imballaggio

Tempo impiegato una volta nella nuova casa

Anche qualora utilizziate una ditta di traslochi che si occupi del rimontaggio dei mobili, il compito di svuotare gli scatoloni e riempire i mobili spetterà a voi! Questa fase può essere sbrigata in tempi relativamente rapidi qualora abbiate ben chiaro quale sarà il setup finale dell’alloggio, cosa vada in ogni cassetto e via dicendo. Se è vero che teoricamente il tutto può essere concluso in meno di un paio d’ore, tenete presente che potrà volerci più tempo per via di tutta una serie di piccole decisioni o piccoli imprevisti che dovrete affrontare.

Conclusione

Nonostante richieda tempo, la cosa più importante in un trasloco è affrontare il tutto con serenità e con una buona preparazione. Trascorrere 8 ore in maniera ben organizzata e con il tutto sotto controllo è molto meglio che trascorrerne 4 piene di stress o incertezze sul da farsi. Programmate bene le vostre giornate, dividete i compiti, cercate aiuto (se possibile professionale) e il tutto andrà per il meglio!